giovedì, giugno 23, 2011

Le mutande Bunga Bunga Dance

Mi trovo molto d'accordo con le riflessioni di Giovanna Cosenza su questo nuovo prodotto: le mutande per uomo «Bunga Bunga Dance». Per cui aderisco ed invito tutti ad aderire.

Propongo a tutti/e di scrivere a Intimissimi (che assieme a Tezenis fa parte del gruppo Calzedonia) una mail analoga a quella che ho appena spedito io (basta solo cambiare la conclusione, l’indirizzo è info chiocciola intimissimi.it):
«Spettabile azienda Intimissimi, ritengo che le mutande “Bunga Bunga Dance”, che avete da poco proposto, offendano:
  1. le giovani donne in generale e in particolare quelle di colore (rappresentandole come ben felici di farsi inseguire da vecchiacci bavosi),
  2. gli uomini italiani (rappresentandoli come vecchiacci brutti e ridicoli),
  3. le relazioni fra i generi sessuali (riducendole a un caricaturale inseguimento fra cacciatori e prede).
Ritengo inoltre che le mutande “Bunga Bunga Dance” danneggino l’immagine dell’Italia, visto che – seppure non commercializzate all’estero e nemmeno in tutta Italia – ricordano in modo macchiettistico ai turisti che in questo periodo visitano le nostre città una vicenda su cui non c’è nulla da scherzare.
Vi chiedo quindi di ritirare immediatamente dal commercio l’articolo, pubblicando una lettera di scuse ai consumatori e alle consumatrici italiane. Finché non lo farete, cesserò di acquistare prodotti del gruppo Calzedonia e userò tutti i mezzi che ho in rete (blog, Facebook, Twitter, Friendfeed, mailing list) e fuori dalla rete per persuadere il maggior numero di persone possibile a fare come me. Cordialmente, Giovanna Cosenza».

7 commenti:

CosmicMummy ha detto...

ho scritto anch'io ma l'unico modo che abbiamo per faci sentire è BOICOTTARE. personalmente non metterò mai più piede nei loro negozi, e sto invitando tutte le mie amiche a fare lo stesso.

dioniso ha detto...

Ottimo CosmicMummy! E benvenuta sul mio blogghetto. Sono d'accordo. E oltre a boicottare è anche importante farglielo sapere.

dioniso ha detto...

... poi io in prticolare, da italiano residente in Germania, queste cose le vivo anche direttamente sulla mia pelle. E sinceramente sono abbastanza stufo di sentire le battute stupide sugli italiani che prodotti del genere non fanno altro che alimentare.

ziomassimo ha detto...

... ci hanno ridotti a non poter comprare neanche più le mutande in santapace!
;-)
purtroppo comunque i manifesti del PD per la Festa dell'Unita (ma ora non si chiamavano FesteDemocratiche?) non sono da meno...

http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?titolo=Manifesto+in+minigonna+per+la+Festa+dell'Unit%C3%A0%2C+donne+Pd+in+rivolta&idSezione=11295

CosmicMummy ha detto...

per quanto riguarda le pubblicità della festa dell'Unità, non è che siano di per se peggio delle mutande intimissimi, è che proprio loro avrebbero dovuto stare più attenti. insomma sarebbe bastata un pò di fantasia in più, penso sia davvero da stupidi... e se non sanno fare scelte intelligenti sulla comunicazione, come possono pensare di vincere le prossime elezioni? sinceramente sono molto perplessa.

paopasc ha detto...

Non basta non comprarle? Per me è la forma di dissuasione migliore. Le aziende non guardano molto alle implicazioni socio-filosofiche delle loro campagne di marketing ma guardano ai danè. Se non si vende si ferma la produzione. Quindi...

dioniso ha detto...

Per quato riguarda i manifesti del PD per la Festa dell'Unita c'è una nuova interessante analisi della Cosenza con cui mi trovo di nuovo d'accordo.

paopasc, si sono d'accordo, ma seconde me saranno molto sensibili anche alle centinaia di email del genere. Ne sono abbastanza sicuro.