martedì, gennaio 30, 2007

Francoforte sul Meno

In questo periodo ci sta capitando spesso di doverci trovare a Francoforte la mattina molto presto. Visto che ci troviamo a 85 Km dalla città, quando è possibile cerchiamo di prenotare un stanza di albergo.
Per il primo appuntamento mi sono messo alla ricerca di un albergo non troppo distante. Ho trovato l'Hotel Elbe: tre stelle, vicino e a buon prezzo: ho prenotato. L'albergo in se in effetti era decente, ma quando siamo arrivati sulla via ci siamo trovati contornati da palazzi del genere. Inoltre, proprio di fronte alle nostre finestre c'erano due locali con spettacoli in tema, alle cui porte stazionavano due signori di mezza età che avrebbero dovuto svolgere il ruolo di persuasori: che lavoraccio!
A rendere il quadretto più ameno la presenza in zona di spacciatori e relativa clientela.
Questo aspetto della realtà tedesca mi era ignoto. Il fatto di vivere ad Heidelberg limita e distorce sensibilmente la mia percezione della realtà di questo paese.
Siamo stati invece più fortunati nella scelta del ristorante. Sulla Kaiserstraße (strada simile alla Elbestraße, ma un po' meno squallida), al numero 34, abbiamo trovato un ristorante indiano molto buono. Se vi doveste trovare in zona ve lo consiglio.
Ho raccontato l'episodio al mio collega tedesco: non appena ha sentito che l'albergo si trovava nella Elbestraße, non avuto un attimo di esitazione, è scoppiato in irrefrenabili risa sguaiate.
A parte comunque questa avventura, sia zucchero che io ci siamo fatti una buona idea di Francoforte. Ci vivremmo volentieri. Sicuramente la città offre molto più di Heidelberg da tutti i punti di vista e non sembra neppure troppo grande né troppo caotica.

13 commenti:

ubik ha detto...

il palazzo e' stupendo, un po' XXX. Che dire?
1) che a noi mancano simili attrattive cosi' evidenti. E' tutto piu' sotterraneo. Ma la morbosita' e lo squallore e' simile, ma compensa il tutto gli sculettamenti delle veline in prima serata;
2) per come ho visto Heidelberg, ci credo che non ci sia niente di simile: penso che sia come trovare un sexy shop ad Assisi.

Come va la salute?

melusina76 ha detto...

Io devo ancora trovare una città tedesca caotica al livello di quelle italiane!
Cmq qui ad Amburgo c'è una strada a luci rosse rinomatissima, la Reeperbahn, che è a metà tra Las Vegas e Amsterdam. Ci sono ovunque palazzi e insegne come quelle che hai fotografato a Francoforte. Nonostante questo la città nel resto delle zone rimane molto elegante, pulita e culturalmente vivace, le due realtà convivono parallelamente senza screzi. Senza cadere in discorsi relativi alla dignità dell'uomo (e della donna), trovo che questo sia un eccellente compromesso per una città grande e moderna dei giorni nostri.

dioniso ha detto...

ubik, più sotterraneo? Bisognerebbe chiedere a i romani che hanno le finestre che si affacciano su.... bè 10 anni fa ad esempio la Cristoforo Colombo, ora non lo so.
Eppure ad Heidelberg un paio di sex shop ci sono, e pure almeno uno di quei palazzi... forse non così vistoso. Mi hanno detto che si trova casualmente vicino alla base americana. Inoltre un altro esisteva e si trovava esattamente nella mia attuale (ancora per poco) sede di lavoro. Infatti fino ad un anno fa circa, il palazzo sfoggiava una vistosa facciata bicolore: rosa e fucsia.

melusina, da come la descrivi Amburgo sembra una città in cui si vive bene e pure interessante da visitare. Confermi? Ci sono molti italiani come qui al sud? E la cucina italiana fa pena anche lì o si trova qualcosa di decente?

dioniso ha detto...

.... dimenticavo. Oggi siamo tornati a Francoforte: dovevamo trovarci lì alle 6:45, abbiamo quindi ivi pernottato. Venerdì dovremo tornarci, ma fortunatamente stavolta alle 11.

ape ha detto...

passo per un saluto..le api sono anche a francoforte!!

zzzzz...

dioniso ha detto...

Ciao ape, torna a trovarmi.

melusina76 ha detto...

Ad Amburgo almeno io vivo molto bene, ma anche tutti gli altri italiani che conosco. Dopo la comunità turca credo che quella italiana sia la più numerosa. È anche possibile trovare cibo italiano più che decente e rispetto al centro-sud della Germania si mangia moltissimo pesce (non a caso esiste il Fischmarkt) e squisiti crostacei.
Vedere per credere ;-)

dioniso ha detto...

Nooo, il mercato del pesce nooo! Non mi dire che lì si trovano pure gli astici! Ma allora abbiamo proprio sbagliato zona! :-)
A parte gli scherzi, qui non c'è proprio una cultura del pesce. Noi lo troviamo, ma non sempre è soddisfacente. E non è solo una questione di distanza dal mare, infatti, basta spostarsi qualche Km più a ovest, in Francia, e lì la musica cambia totalmente.
Che tipi di pesce si trovano lì? Immagino che si troveranno capesante, Heilbutt e altre prelibatezze.

melusina76 ha detto...

C'è il pesce del mediterraneo più quello del mare del Nord e Baltico. Quindi spigole, orate, salmone, tonno, sogliole, merluzzo, pesce spada, sgombro, aringhe... più frutti di mare, caviale, gamberetti, gamberi, scampi, astici e aragoste! In particolare al porto sono diffusi i bistro dove si mangia pesce fritto o alla griglia e aragosta (tipo www.hummer-pedersen.de).
Acquolina??? ;-)

dioniso ha detto...

No, questa è una tortura: perfidia allo stato puro ;-)
Ma pure il pesce del mediterraneo arriva fresco?
Sei capitata nel paradiso dei bongustai!

dioniso ha detto...

ape,
ripensandoci, il tuo commento non poteva essere più azzeccato. Oggi a Francoforte un'ape si è posata su un bel fiore....

ubik ha detto...

Ehila' Dioniso, volevo solo dire che in Italia palazzi rosa e fucsia non si vedono...quanto a zone squallide e' vero che ci sono zone veramente temibili.

Infine (scherzosamente) ma il pesce non si mangia nelle localita' di mare? A parte gli scherzi: noi qui a Firenze del pesce veramente buono e' possibile trovarlo solo nei banchi vendono il pescato di Orbetello. Il resto (immagino anche dalle vostre parti) e': o pesce allevato oppure di importanzione tipo Oceano Pacifico e Indiano.
Bye Bye

dioniso ha detto...

Allora, tutti al mare!
Sicuramente il pesce di Firenze è meglio di quello di Heidelberg. Ma la fiorentina di tonno non l'ha ancora sperimentata nessun ristoratore? ;-)
Qui un pesce che si trova ed è buono è l'Heilbutt (in italiano Ippoglosso).
Non l'avevo mai sentito nominare prima di arrivare qui, ma è buono: molto delicato.