domenica, marzo 11, 2007

Balconaggio

Quest'anno è dacaduto finalmente il divieto relativo a piante e terra. Posso così tornare a divertirmi con semine, potature, svasature e raccolte.
Il fine settimana ho quindi completato la potatura del nostro abete rosso, e l'ho svasato in un vaso più grande e più bello. Ora spero che non decida di abbandonarci anch'esso.
Ho svasato inoltre il pino domestico, che si vede nella foto sul cesto alla destra dell'abete, nel goffo vaso di Triberg. Il seme di quel pino mi era stato regalato un paio di anni fa da zucchero e fortunatamente la piantina, a differenza di altre, è sopravvissuta ai tempi duri del 2005.
Infine ho svasato il nespolo e il melograno - visibili rispettivamente sopra e sotto al pino - ho comprato timo, salvia e alloro; e visto che la luna era calante ho seminato la palma reale - simbolo di Cuba i cui semi acquistammo nell'incantevole Jardin Botánico de Cienfuegos a marzo del 2005 - e il famigerato peperoncino habanero. Questi ultimi semi giacevano nel nostro congelatore da due anni circa. Li avevo estratti dai peperoncini di prima e seconda generazione provenienti dal mio primo habanero, regalatomi da un collega canadese di orgine giamaicana, i cui semi provenivano direttamente dalla Giamaica.
Questo è stato il risultato finale. Ora spero che ci sia una rigogliosa, lieta e generale proliferazione primaverile.

6 commenti:

eulinx ha detto...

Anche qui ci si dedica al giardinaggio, ultimamente. O meglio, Sean ci si dedica, perché io sono una frana con le piante. Ti posso chiedere se esiste un vivaio (come noi lo concepiamo in Italia, intendo) dalle nostre parti? Per esempio, l'alloro dove l'hai trovato??

dioniso ha detto...

Di solito le piantine le compriamo al mercato vicino casa: c'è un banco che vende spezie e piantine. Alcune cose - terra, attrezzi, piante, semi, ecc. - le compro in un grosso negozio specializzato dove si servono anche i contadini: una sorta di consorzio agrario italiano.
L'alloro di quest'anno invece per coincidenza l'abbiamo comprato a Mannheim e precisamente da Kaufhof. Ci trovavamo lì per le offerte promozionali di Peek & Cloppenburg e siamo passati anche da Kaufhof dove abbiamo visto le piantine di alloro. Ho visto che hanno pure una quantità incredibile di frutti esotici.

eulinx ha detto...

Devo farmi un giro dalle tue parti. Noi di solito compriamo tutto da Bauhaus, ma non mi piace troppo.
Roba da matti, al Kaufhof ci vado praticamente tutte le settimane, ma l'alloro non l'avevo mai visto. Devo stare più attenta!
È vero, al Kaufhof ci trovi praticamente di tutto, da tutto il mondo, compresi i frutti esotici ed altre robine introvabili in Crucconia! ;-)

dioniso ha detto...

Sì, dai, fatevi un giro qui ad Aidelberga e fatecelo sapere, così potremo vederci.

ubik ha detto...

l'invidia è tutte per chi ha balcone o giardino. Io sto studiando una qualche soluzione per piccoli vasi incastrati sul davanzale e protetti dai salti dei gatti...ingegneria docet

dioniso ha detto...

Anch'io ho pensato a diversi progetti, ma non essendo un ingegnere non sono bravo nella fase implementativa ;-)
Uno, simile al tuo, prevedeva la costruzione di lungi parallelepipedi di legno da appendere alla ringhiera del balcone e riempire di terra e piante.
Un altro progetto prevedeva l'acquisto dell'appartmento dei vicini e la conversione del loro balcone in un terrapieno.