domenica, maggio 04, 2008

Demetrio Stratos e Area

Conobbi la musica degli Area circa 15 anni fa. Fu un amore a prima vista.
Ad affascinarmi di più fu sicuramente la straordinaria e unica voce di Demetrio Stratos.

"Il suo studio della voce come strumento lo portò a raggiungere risultati al limite delle capacità umane: nella sua massima esibizione raggiunse i 7000 Hz (un tenore "normale" può arrivare mediamente a 523 Hz, mentre un soprano - quindi una donna - può raggiungere i 1046 Hz) ed era in grado di padroneggiare diplofonie, trifonie e quadrifonie (due, tre e quattro suoni contemporaneamente emessi con la voce). Compì ricerche di etnomusicologia ed estensione vocale in collaborazione con il CNR di Padova e studiò le modalità canore dei popoli asiatici".
Diplofonie, trifonie e quadrifonie! Vi rendete conto?!
"Morì prematuramente al Memorial Hospital di New York all'età di 34 anni affetto da una leucemia dirompente (causa della morte fu un collasso cardiocircolatorio) il 13 giugno 1979, il giorno precedente al grande concerto di Milano che era stato promosso per raccogliere fondi da utilizzare nella costosa degenza."
A quei tempi purtroppo non esistevano ancora le cure mediche che 26 anni dopo hanno consentito a me di sopravvivere. Peccato!

Qualche giorno fa mi sono messo per la prima volta a cercare gli Area su youtube (ricerca 1, ricerca 2) e ho fatto delle scoperte interessanti.
Conoscendo i loro testi ed i loro orientamenti, non avrei mai pensato ad esempio che avessero mai avuto la possibilità di suonare in RAI.
E invece...
Area - Hommage à Violette Nozières
Area ospiti del programma RAI Strix, 1978



Area - Luglio, agosto, settembre (nero)/La mela di Odessa
Da uno special RAI del '76 0 '77. Demetrio spiega inoltre l'ambizione dietro al progetto Area: "Abolire le differenze fra musica e vita". Non ci sono Tavolazzi al basso e Capiozzo alla batteria, forse i due musicisti che li sostituiscono sono Hugh Bullen e Walter Calloni, che avevano suonato nel disco Maledetti.



Area - Live in studio + intervista 1977
Area, dal programma RAI Sabato Due, probabilmente della fine del 1977



Area - Gerontocrazia
Da uno special RAI del '76 o '77. Il brano è tratto dal concept album fanta-politico Maledetti (Maudits)



AREA - GIOIA E RIVOLUZIONE

arrangiato un video per certe mancanze



Area - L'Internazionale



Infine questa ricerca mi ha portato alla scoperta degli Afterhours. Scoperta che dovrò approfondire.

Afterhours: gioia e rivoluzione, omaggio agli Area.

10 commenti:

fabio r. ha detto...

ricorso stratos, non amavo particolarmente quella musica ma tutti conoscevano gli area, erano anche "trendy" come si direbbe (male!) oggi..
era considerato un geniaccio talentuoso, ed è bello risentire a distanza di anni quei suoni!
Danke

dioniso ha detto...

Ciao Fabio!
Mi fa piacere di averti fatto ricordare queste musiche a te note.
Esse furono la mia colonna sonora durante molti dei miei viaggi in autobus tra Roma e il mio paese natio.
Mi piaceva molto guardare la gente dal finestrino dell'autobus e viggiare con la mente accompagnato dalla colonna sonora degli Area.
Ricordo con particolare piacere anche la lettura dell'"Ombra dello scorpione" di S. King associato alla colonna sonora di "Tic Tac" degli Area.

Grüße an die kätzchen!

ziomassimo ha detto...

Grandi gli Area e straordinario Demetrio Stratos. Io li ho scoperti a cavallo tra gli anni '70 e '80, insieme ad altri mitici gruppi italiani che emergevano più o meno in quel periodo: la PFM, il BMS, le Orme. Anche se gli Area percorrevano una strada un pò diversa, certamente più originale e intraprendente. All'epoca avevo solo delle cassette audio, purtroppo oggi andate perdute, per cui penso che, se disponibili, mi procurerò quanto prima dei CD o almeno dei file MP3.

ubik ha detto...

Grandissimi! Gli AREA. Anche io li ho amati, non con la stessa intensità, ma mi piacevano da morire e Demetrio è vivo e lotta con noi.
Grazie per i video, non avevo mai pensato di cercarli su You Tube. Erano veramente bravi.
Ieri siamo andati a veder "non pensarci" (ziomassimo, ricordi?) bel film, ne farò un post sul blog
Buona giornata a tutti

dioniso ha detto...

ziomassimo, sì pure io la PFM, il BMS e le Orme li ho scoperti più o meno in concomitanza con gli Area.

ubik,
non ho sentito parlare del film. Di chi è?

ubik ha detto...

Zanasi con Valerio Mastrandrea. Sono convinto tra l'alttro che ti piacerebbe non poco. A presto sul mio blog :-))))

yuhuu
!!!!!

Yuki aka Prisma ha detto...

Pare assurdo, ma c'era più libertà per gli artisti in Rai allora di quanta ce ne sia oggi... A me stupì vedere in un video su YouTube Rino Gaetano cantare Spendi Spandi Effendi in Rai... Oggi non lo farebbero neanche avvicinare ai cancelli di Viale Mazzini. Tristesse!

dioniso ha detto...

Ciao Yuki, scusa, ma mi sono accorto solo oggi che c'erano dei commenti che non avevo ancora moderato. Ho introdotto la moderazione solo sui post più vecchi in quanto mi arrivava molta spam.

Sì, purtroppo la qualità della TV italiana ha subito una progressiva involuzione.

tommybrain ha detto...

it's emotion!!!

dioniso ha detto...

It is!