lunedì, agosto 03, 2009

Il premio

Per il decimo anniversario di lavoro dei propri dipendenti la mia azienda offre magnanimamente dei doni.
Giunto all'agognata meta ho potuto godere anch'io del sospirato regalo.

Così mi sono visto recapitare da una giovane delle risorse umane i seguenti presenti:

1. un enorme mazzo di fiori (il cui traporto in bicicletta mi ha creato qualche problema)

2. una sorta di calendario fotografico

3. una bottiglia di champagne Bouche Pere et fils

4. una fine settimana per due in Alsazia

La giovane mi ricontatta dicendo che quella data non è disponibile e mi propone la fine settimana del 15 come alternativa.
Confermo.

Dopo un paio di giorni la giovane mi ricontatta informandomi che anche un'altro dipendente avrebbe richiesto quella stessa fine settimana.

- Se per te rappresenta un problema avere un collega nello stesso albergo gli dico di scegliere un'altra data.
- Per me non sussiste neppure il più remoto problema.

Mi è sembrata una domanda piuttosto singolare. Poi ho riflettuto e mi sono chiesto: magari non mi hanno fatto andare l'8 per il veto di qualcun altro....

4 commenti:

gianlu ha detto...

Ciao,
io ancora non hocapito per chi lavori...ma magari sono scemo io.

Secondo non ho capito chi avrebbe posto il veto e qui togliendo ogni dubbio posso dire che sicuramente sono scemo io.

;-)

dioniso ha detto...

Ciao gianlu,
il fatto che tu non abbia ancora capito per chi lavoro ha una spiegazione assai semplice: non l'ho mai detto.

Per quanto riguarda il secondo punto hai ragione: ho riletto e la situazione era chiara probabilmente solo nella mia testa. Ho modificato la parte finale. Dimmi se ora si capisce.

Abbracci

Sebastiano ha detto...

Insomma, alla fine quando ci vai in Alsazia?
Ciao!!

dioniso ha detto...

Ci andremo (è per due) dal 14 al 16. E non ho messo il veto per l'altro collega :-)