mercoledì, gennaio 12, 2011

Figure retoriche: aposiopesi

L'Aposiopesi (dal greco ἀποσιώπησις aposiōpēsis, derivato da aposiōpáō, «io taccio»), chiamata anche reticenza o sospensione, è un'interruzione improvvisa del discorso, per dare l'impressione di non poter o non voler proseguire, ma lasciando intuire al lettore o all'ascoltatore la conclusione, che viene taciuta deliberatamente per creare una particolare impressione.
Rispetto all'ellissi, che è la semplice soppressione di un elemento della frase, l'aposiopesi ha una maggiore connotazione emotiva.

Esempio:
"Se Berlusconi rimmarrà al potere.... Se Berlusconi diventerà presidente della Repubblica... L'Italia... Io non ...."

6 commenti:

juhan ha detto...

L'Italia con ...
Cioè l'Italia con forza o senza Forza?
Cioè con ...
(mi sono perso)

paopasc ha detto...

Scusa Dioniso, ma come si sa, Berlusconi e Italia sono la stessa cosa.

fabio r. ha detto...

fa molto paperino questa figura retorica...

dioniso ha detto...

juhan,
forse era... che la forza sia con L'Italia?.... oppure forza con l'Italia.... oppure ....

paopasc,
infatti! Sta tutta lì la chiave di lettura.

fabio r.,
:-)
Nel senso che è sfigata? O che segue una sintassi paperinesca?

fabio r. ha detto...

no, hai presente quando paperino è assillato da paperina o dai nipotini ed inizia a bofonchiare, finendo il discorso con i puntini di sospensione...

dioniso ha detto...

Ach so! :-)