sabato, giugno 23, 2012

Volare alla Interkulturelles Fest

Non ci ferma più nessuno! Era il titolone della prima pagina della Bild sempre esposta nella nostra panetteria. Il panettiere ora aspetta trepidante il risultato di domani per sapere quale nome dovrà scrivere sui suoi amerikaner di martedì. Io invece, pur di non dover assistere a un nuovo incontro con la Mannschaft, che potrebbe rendere più difficile la mia convivenza qui, farò il tifo per l'Inghilterra.
Ad ogni modo noi oggi siamo stati impegnati quasi tutto il giorno con VolareAvevamo un gazebo alla Interkulturelles Fest. È stata una giornata piacevole: amici, collaborazione, chiacchiere, calore, musica. Mi sono persino esibito per la prima volta in pubblico con il mio organetto ripetendo sino allo sfinimento quei due pezzi che ho imparato.

Al gazebo abbiamo raccolto fondi per le zone terremotate dell’Emilia Romagna attraverso offerte, vendita di libri usati e di specialità italiane preparate da noi (Zucchero ci ha speso lo scorso fine settimana e tutta la mattinata di oggi). Non sappiamo ancora quanto abbiamo ricavato, ma a occhio direi che mi aspettavo un po' di generositàin più. In ogni caso devolveremo tutto ai terremotati attraverso un bonifico sul Conto Corrente di Solidarietà della Provincia di Modena.

8 commenti:

fabio r. ha detto...

bella manifestazione, gratuliere! poi quando ho visto la location mi è tornato in mente un mondo di ricordi...! sigh !

Moky ha detto...

Chissa' le persone che erano nello stand, che stufi che erano dei due pezzi che hai messo "on repeat"!! Mi sa che devi per forza impararne altri... non fosse altro che per la sanità mentale dei tuoi compagni di Volare (e forse la tua incolumità...)
Bella l'iniziativa di raccogliere fondi per i terremotati!

dioniso ha detto...

Danke Fabio. Sei già stato sulla Uniplatz di HD?

Moky, in realtà ho esagerato un po' nel descrivere la mia esibizione. Avrò suonato in tutto 5 minuti e ripetuto i pazzi un paio di volte :-)

Luciano ha detto...

"farò il tifo per l'Inghilterra" peccato! Parita bella e nazionale ancora più bella, fatico a capire certi snobismi

dioniso ha detto...

Ciao bello! Ma non sai più nemmeno tu che cos'è la scaramanzia? Ora mi viene il dubbio che forse effettivamente tu conosci meglio di me la realtà tedesca, visto che condividi con loro alcune caratteristiche nazionali ;-)
Comunque dopo averli visti giocare così bene mi sono pure.... vabbè, non si dice....

Luciano ha detto...

Il mio desiderio nascosto è cancellare lo spirito mediterraneo e abbracciare quello teutonico.
PS: anche io alcune volte in passato ero stato molto severo con la nazionale, sopratutto quando non mi piacevano allenatori e giocatori. Ma questi igocatori e Prandelli hanno il carattere dell'Italia che mi piace, una partita così non l'avevo vista da tempo. E attenzione: avverti il tuo amico che la Germania è sicuramente la squadra più forte e mi sa che sarà difficile passare con loro perchè siamo una squadra che segna poco e loro tanto e poi bisogna ammetterlo sono una squadra forte (prevedo una finale Spagna - Germania). Però non si può mai dire, anche nell'82 chi poteva dirlo?

Luciano ha detto...

comunque il riferimento è la Bild, come se qui in Italia dessimo retta a Libero e Vittorio Feltri

dioniso ha detto...

E che nun c'oo so!? :-)
Lassa perde Lucia'. Lo spirito teutonico può andar bene se mitigato, stemperato e sintetizzato con quello mediterraneo. Altrimenti è meglio tenerci il nostro.

Nazionale
Totalmente d'accordo con te. Ne parlavo con Zuchero proprio ieri sera. Prandelli sembra essere un allenatore che trasmette certi valori etici molto positivi e poi hanno giocato molto bene e con un gioco corretto e bello. Concordo che tutte queste qualità messe insieme non le vedevamo da tempo.
Sì, tutti (anche Prandelli stesso) danno la Germania come favorita. Ma anche nel 2006 lo era.
Quale mio amico?

Bild
La differenza è che la Bild viene letta da circa 5 milioni di tedeschi. Libero sta tra 100 e 200 mila.