venerdì, agosto 06, 2010

Rivelazione esistenziale: ci sono le lucciole anche in Germania

Già immagino i sorrisi ironici e il pensiero suscitato dal titolo: bella scoperta!
No, parlo dell'insetto. Quello della foto qui sotto.

Conoscevo già il suo nome quasi impronunciabile: Glühwürmchen (letteralmente vermicello ardente, espressione che alle orecchie di un romano potrebbe risultare un po' ambigua). Ritenevo tuttavia che l'esistenza dell'animaletto in queste lande teutoniche fosse confinata ai libri di fiabe.
Un paio di settimane fa invece, ridiscendendo le colline heidelberghensi all'imbrunire, dopo una cena con amici al Bierhelderhof, le abbiamo viste. Dopo 11 anni! Per la prima volta.
La discesa si è protratta abbondantemente dopo l'imbrunire. E i simpatici insettini ci hanno accompagnato per quasi tutto il percorso. Mi sembrava di esser tornato ad una di quelle serate estive della mia infanzia.
Lo scenario mi ha suscitato due pensieri. Il primo è che forse non le avevo mai viste perché era la prima volta che attraversavo i boschi teutonici all'imbrunire di una serata quasi mediterranea di mezza estate. Il secondo è che se sono ancora vive e vegete persino qui allora Pasolini si era sbagliato.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

:)

Gianluigi Filippelli ha detto...

Uao!

dioniso ha detto...

:-)
Sono state una sorta di Madeleine proustiana.

Knulp ha detto...

Ciao, mi sa che in quel ristorantino ci sono stato. E' dentro la foresta, vero? delizioso! e bellissime anche le lucciole.

fabio r. ha detto...

appena ho letto il titolo mi è venuta in mente la parola tedesca.. è vero è buffa, ma forse per questo che la ricordo sempre (anche se è raro che parli di lucciole in un quotidiano standard ..)
che bello il locale! wow! voglia di biergarten...

gianlu ha detto...

Senza dubio frutto di aria pulita tedesca e globalwarming.
;-)

dioniso ha detto...

Knulp, ma dai! Sei stato a Heidelberg?
Sì, il Bierhelderhof è circondato dalla foresta. Si trova molto vcino all' EMBL (vedi mappa)

fabio, sì, infatti questa è spesso proprio la tecnica che uso pure io per ricordare i vocaboli tedeschi: la scomposizione semantica. Ne avevo parlato anche nel post "Riflessioni sul tedesco e sugli isomorfismi semantici italo-germanici"
Sì, il locale è bello. Anche se il servizio lascia un po' a desiderare. Ma qui non è così raro trovare un servizio un po' rude.

Ciao gianlu!
Dici eh?! :-)
Bè, sicuramente l'episodio è accaduto durante uno dei periodi più lunghi di clima estivo che io ricordi in questa città.
Anche l'aria pulita lì non manca. ...anche se ci troviamo abbastanza vicini alla zona industriale di Mannheim-Ludwigshafen.