mercoledì, ottobre 19, 2011

Hautklinik: inefficienze

Ieri Zucchero ha controllato il tempo impiegato per il taglio: da quando sono entrato a quando sono uscito sono passati 13 minuti.
Mi son detto: avrebbero potuto tranquillamente farmelo in ambulatorio come per la biopsia. Poi ho pensato: ma magari dovranno controllare e medicare la ferita.
Stamane c'è stata la prima visita del plotone di Oberärzte, Ärztinnen e Krankenschwestern. Come già sapevo l'Oberärzt mi ha confermato: domani arriveranno i risultati delle analisi e in base a quelli decideremo se togliere ancora o richiudere.
Al che io ho chiesto: - C'è un motivo per cui io debba rimanere qui oggi? Prelievi, medicazioni, elettrocardiogrammi o amenità varie?
- No.
Ho quindi chiesto il permessino per tornare a casa e rientrare nel pomeriggio. Nel contempo mi sono chiesto: qual'è il senso di questo protocollo che prevede un ricovero dell'imprescindibile durata di cinque giorni? Non è uno spreco inutile? Che senso ha tenermi lì solo per dormire la notte insieme ad altri due pazienti che ahimè hanno veri disturbi e quindi nottetempo sono piuttosto rumorosi?

10 commenti:

Juhan ha detto...

Anche se non so cos'è mi sembra che stia procedendo tutto per il meglio. In ogni caso bello che puoi continuare a bloggare e tenerci (quasi) informati.

Corrado ha detto...

E diligentemente rifiutarsi ed effettuare una evasione in piena regola per poi riprenestarsi il mattino dopo? Per me non e' compreso nel protocollo per cui non succederebbe nulla..

dioniso ha detto...

Ciao Juhan,
grazie per l'interessamento.

Ciao Corrado, probabilmente sì, e avevo anche considerata l'opzione, ma devi sapere che con me c'è un paziente a cui devono cambiare la flebo a mezzanotte e poi alle 4 del mattino. Se la Krankenschwester si dovesse accorgere della mia assenza penso che scatenerebbe la rediviva STASI.

dioniso ha detto...

Dimenticavo, ho appena mangiato a casa della pasta al pomodoro fresco cucinata da Zucchero. L'unica cosa che rimpiango di oggi è il fatto di non aver potuto invece gustare le "pene al arabbiata" della Hautklinik

ziomassimo ha detto...

a giudicare solo dal nome alquanto paurosamente equivoco (sembra il titolo di un film porno), qualcosa mi fa presupporre che, tutto sommato, probabilmente sia stato molto meglio così...

dioniso ha detto...

Dici potrebbe trattarsi di una Hotclinic sotto mentite spoglie eh?! Mah....

bruna (laperfidanera) ha detto...

Son d'accordo con Ziomassimo ;-)
Mi raccomando, tienici al corrente, intanto incrocio le dita, per quel che può servire.

dioniso ha detto...

Grazie Bruna! Ma sei d'accordo sul nome equivico,
Sul fatto che sia meglio così o su tutte e due?

Yuki aka Prisma ha detto...

le pene al arabbiata... ahahaha! Certo che 'sti tedeskoni una ne fanno e cento ne pensano! Menomale che ti ha salvato Zucchero, facendoti la pappa! ;D

dioniso ha detto...

Ma oggi non c'era neppure Zucchero. E quindi: krautgulasch e risoleekartoffeln.
Pensa che l'alternativa era Spaghetti Bolog-nese, che ho evitato come la peste. Comunque confermo che il cibo hautklinikiano non è il peggiore tra quelli krankenhausiani.