sabato, marzo 15, 2008

I 10 abbinamenti golosi nella lista "Un accostamento da Dio"

Scrivo il meme passatomi da Fabio concedendomi la licenza di sviluppare la sua citazione.

Fabiettino, il catalogo è questo
Dei binomi che amò il padron mio;
un catalogo egli è che ho fatt'io;
Osservate, leggete con me.
Osservate, leggete con me.

  1. Pizza di pasqua, inzuppata nel latte,

    (variazione meneghino-natalizia
    Panettone, inzuppato nel latte)

    (variazione teutonica
    Einback, inzuppata nel latte)

  2. caffè nella moka con cardamomo,

  3. hummos con olio delle mie piante

  4. ma i cannelloni, cannelloni e involtini da re,
    son da re,
    son da re!

    V'è fra questi del tacchino
    e dei pezzi di porcino,
    il vitello, il parmigiano
    e del grano saraceno.
    E v'è spezie d'ogni grado,
    d'ogni forma: una bontà.
    Proprio una grande bontà!

  5. I frascarélli con le salsicce

  6. I paccheroni con la mozzarella

  7. La briosce con il gelato

  8. ma, ma, ma.... la pizza di Zucchero, con la birra di Vetter sta ben,
    molto ben,
    proprio ben

    V'è la pizza alla cipolla
    quella con la mozzarella
    V'è la pizza coi porcini
    e col radicchio a pezzettini
    E v'è spezie d'ogni grado,
    d'ogni forma: una bontà.
    Sono una grande bontà.
    Sono proprio una bontà!

  9. La salsa allo yogurt con le pakora
    sono proprio una squisitezza
    col mango lassi ti dan freschezza
    con il vino, leggerezza.

  10. Non si picca - con la salsiccia
    se sia rossa - se sia lata
    se sia al sangue, rossa, se sia lata
    purché servita con la patata
    voi sapete quel che fa
    voi sapete quel che fa
    purché sia con la patata
    voi sapete quel che fa
    voi sapete, voi sapete, voi sapete
    quel che fa
    aha, aha, aha,
    quel che fa
    aha, aha, aha,
    quel che fa
    aha, aha, aha,
    voi sapete quel che fa!


12 commenti:

Anonimo ha detto...

dionisino, bello questo post :)

io metto al primo posto la pasta al forno della mia mamma a pari merito col brodo con la verdura, sempre medesima fonte.

a lavoro pure oggi, ma ora scappo a sentire uolter...

baci in famiglia, micheluzza

dioniso ha detto...

Invece noi stasera mangeremo un'altro ottimo abbinamento... forse avrei dovuto introdurlo nella lista: salsicce e broccoletti: uno degli abbinamenti preferiti da Zucchero.

Domani ne avremo un altro buono: costatine di abbacchio e patate. Ho voluto provare un nuovo banco al mercato che vende carne ovina di produzione propria. Qui la carne ovina non è un granché, ma magari questo nuovo produttore.... Domani vi farò sapere.

Tu invece ti stai preparando agli incontri con Micheluzzo? Ci dirai obviously I see you?
Facci sapere.

fabio r. ha detto...

Un Genio messere!
complimenti per le spiegazioni in Bild und Ton !!
Ma in Ispagna son già milletre!!

dioniso ha detto...

Vossignoria mi adula ;-)

Se vuol ballare
signor contino.
Se vuol ballare
signor contino.
Il chitarrino le suonerò.
Il chitarrino le suonerò. Sí!
Le suonerò. Sí!
le suonerò.

ziomassimo ha detto...

Forse l'abbinamento più bello è proprio questo: cibo e belcanto.

dioniso ha detto...

ziomassimo, sei un filosofo! ;-)

ziomassimo ha detto...

Anche se, effettivamente, il binomio di zucchero (broccoletti & salsicce) palesa un certo buongusto associato ad uno spirito popolano e contadino (nel miglior senso dei termini), sul quale concordo in pieno, condividendo anche il medesimo animo.
Mi ricordo oltretutto, che tali prelibatezze (quasi sempre provenienti dal “nostro” paese), racchiuse in mezzo ad una fragrante rosetta, per anni sono state il mio pasto (e di mio fratello) durante le interminabili, quanto indimenticabili, giornate invernali trascorse sulle gradinate della gloriosa curva sud dello stadio Olimpico (quello vecchio, con le panchine in legno), per amore della Roma.

dioniso ha detto...

Mi ricordo che tua madre raccontava di una sorta di superstizione di tuo fratello secondo cui broccoletti e salsicce avrebbero portato bene alla Roma.

ziomassimo ha detto...

Si, è vero! Faceva parte di un rito scaramantico che comprendeva anche altre "fisse": sempre stessi posti in curva, stessi orari, stessi vestiti. In verità, bisogna dire che non è che queste accortezze portassero poi così bene alla Roma, stiamo parlando degli anni'70, della "Rometta" che comunque quando andava bene concludeva il campionato a metà classifica.
Altri tempi, quelli nei quali mangiavo broccoletti e salsicce...

In bocca al lupo per l'incidente ciclistico, rimettiti presto!

ubik ha detto...

W Pruzzo

Popinga ha detto...

Mai pensato a fare il librettista, golosone amoroso?

dioniso ha detto...

Ma il problema è che le opere buffe non le scrive più nessuno. Farei la fame!