martedì, novembre 02, 2010

Berlusconi e le intercettazioni

"Presenteremo un provvedimento di iniziativa parlamentare..."  "L' ultilizzo di questo strumento dovrà essere limitato al terrorismo internazionale, alle organizzazioni criminali, alla pedofilia e agli omicidi..."
Quindi per quanto riguarda le intercettazioni nei suoi confronti non dovrebbe cambiare nulla.

9 commenti:

Knulp ha detto...

bella questa :) Direi che è proprio venuto il momento di rottamarlo.

dioniso ha detto...

Eh sì! In realtà il momento sarebbe aririvato già da tempo. Ma speriamo che ora sia veramente la volta buona. Certo comunque che se ci dobbiamo basare sui precedenti rivolgimenti politici avvenuti in Italia non c'è da essere molto ottimisti. Anche se risulta difficile immaginare una situazione peggiore di quella attuale.

paopasc ha detto...

Da uno che non vuole,andarsene per non danneggiare il paese...

dioniso ha detto...

E noi ingrati che lo sbeffeggiamo!

Roberto ha detto...

Te sei scappato all'estero pur di remargli contro :D

dioniso ha detto...

Infatti! Hai visto che da quando me ne sono andato sta collezionando una sconfitta dietro l'altra.

Moky ha detto...

Ha!! L'unica consolazione che ho e' il pensare che se un politico di "quel calibro" (ahem!) dicesse 1 decimo delle cagate che dice lui, qui sarebbe dovuto andarsene da anni... con la coda tra le gambe...

E invece lui continua imperterrito ad aprir bocca, appoggiato da milioni di imbecilli... mah.

fabio r. ha detto...

sai che ci pensavo anch'io...?

dioniso ha detto...

Moky, beata te che ti puoi consolare in qualche modo. Io qui non di consolazione non ne trovo alcuna. Anzi, il fatto che qui quelle cose non potrebbero succedere fa sì che a volte mi tocca sopportare delle osservazioni un po' irritanti. A cui verrebbe da rispondere che nella storia SB non è stato l'unico ad essere stato incomprensibilmente eletto in modo democratico. Ma di solito cerco di evitare tali discussioni.

Fabio, siamo in sincronia quindi :-)