mercoledì, agosto 03, 2011

Farmaci omeopatici: la BOIRON minaccia querela contro un blog

Un paio di volte l'argomento omeopatia è entrato nelle discussioni del Blogghetto (qui e qui ad esempio) o in quelle di blog amici (qui ad esempio). Leggendo quelle discussioni penso possa trasparire qual è il mio pensiero in materia.

Uno degli argomenti usati spesso dai sostenitori dell'omeopatia è il fatto che dietro i farmaci tradizionali ci sono le case farmaceutiche: radice di tutti i mali dell'umanità.
Come se dietro i farmaci omeopatici non ci fossero allo stesso modo aziende il cui obiettivo principale è quello di fare profitti.
La differenza è che un farmaco tradizionale deve passare per almeno cinque anni di sperimentazione sugli animali e cinque anni di sperimentazione sui pazienti (tra l'altro io sono incluso in uno di tali studi come paziente) per dimostrare la sua efficacia attraverso il metodo scientifico del doppio cieco. Mentre il farmaco omeopatico no. Anche perché le poche volte che un farmaco omeopatico è stato sottoposto a tali sperimentazioni il risultato è stato sempre lo stesso: non è stata rilevata differenza tra il farmaco omeopatico ed un bicchiere d'acqua fresca (effetto placebo).

Detto ciò, la storia di cui volevo parlare è la seguente. È capitato che Samuele di blog(0) aveva scritto due post molto interessanti (ecco i link al primo e al secondo) che parlavano di omeopatia e facevano il nome: Boiron, la multinazionale dell'omeopatia, il più grande produttore di farmaci omeopatici al mondo.
Ieri Samuele ha scritto un altro post in cui annuncia che l'Amministratore Delegato della Boiron ha mandato al suo provider una lettera dove gli viene intimato di rimuovere immediatamente, e comunque entro e non oltre 24 ore dal ricevimento della presente, tutti gli articoli [...].
Ora Samuele ha eliminato tutti i riferimenti alla suddetta multinazionale.
Come dice .mau.,
peccato che la Boiron non abbia voluto aggiungere riferimenti a sperimentazioni standard (col metodo del doppio cieco) che confrontino l'Oscillococcinum con un placebo, riferimenti che così avrei potuto pubblicare qui e confutare la famosa barzelletta "Il raffreddore ti dura una settimana se non ti curi, mentre se ti curi ti passa in soli sette giorni".
Per concludere, anch'io mi impegno a seguire .mau. e il dottor Fisk e dare un piccolo contributo nel caso in cui Samuele dovesse trovarsi querelato dalla Boiron.

7 commenti:

CosmicMummy ha detto...

l'omeopatia è una truffa, e questa reazione ne è la prova. a Samuele tutta la mia solidarietà.

dioniso ha detto...

Ciao CosmicMummy! Non potrei essere più d'accordo.

Seb ha detto...

Ciao Dioniso, grazie per questo post! Hai sentito parlare del "homeopathic overdose" in Inghilterra?, qui:

http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2010/feb/03/homeopathy-overdose-hadley-freeman

e questo articolo molto chaiaro nel' Economist:
http://www.economist.com/node/18710090

À presto,

Seb

ziomassimo ha detto...

Personalmente non mi sono ancora fatto una precisa idea in merito. Tuttavia ritengo che se uno non ci crede possa molto semplicemente, quanto liberamente, non usufruire delle cure omeopatiche.
Non comprendo, sia da una parte che dall'altra, tutto questo accanimento. Insomma, ma in fondo... checcefrega???
;-)

dioniso ha detto...

Ciao Seb,
grazie per gli articoli sono molto interessanti. Specialmente il secondo.

Il primo l'ho letto nella sala d'attesa del dottore al quadrato
:-)

ziomassimo, non si tratta dei soliti schieramenti da stadio che si creano in Italia più o meno su tutto. Qui il discorso è un po' più complesso. Ho riflettuto se lasciar correre oppure provare a formulare una risposta un po' più fondata. Alla fine ho optato per la seconda.
Quindi ora dovrai sorbirti una mia risposta che pubblicherò a breve e in cui citerò anche qualche stralcio dell'articolo di Seb.

Maccarone, te m'hai provocato e io me te magno! ;-)

Anonimo ha detto...

ciao a tutti. Posso testimoniare che a me e al mio gatto l'omeopatia funziona. Può darsi che a me abbia fatto effetto placebo ma al gatto?? In ogni caso la prima volta avevo un eczema che nemmeno il cortisone mi levava. Con l'omeopatia è sparito, anche se quando l'ho provata non ci credevo molto, per cui tanta autosuggestione non l'avevo. Paesi come la francia e la germania (omotossicologia) la usano da anni. Io la consiglio vivamente

Annamaria

dioniso ha detto...

Ciao Annamaria, purtropo non ci si può basare sulle narrazioni personali per stabilire l'efficacia dei farmaci. Ci sono precisi criteri scientifici che non sono mai stati superati dai rimedi omeopatici. Ed esistono studi che mostrano come il placebo funzioni anche con gli animali.
In ogni caso per approfondire potresti leggere gli articoli citati nei commenti precedenti e anche il mio secondo post con relativa discussione.