venerdì, novembre 24, 2006

Baccalà con prugne

Da malato riprendo la tradizione culinaria del blog.
Ieri sera mi sono cimentato in una tradizionale ricetta sabina che si usava ai tempi di mia nonna. Siccome mia nonna non mi ha mai dato la ricetta, credo che questa versione sia un po' personalizzata.

Ingredienti: (per 4 persone)
700 g baccalà, 10 prugne secche, 1 cipolla (anche rossa), 200 g passata di pomodoro, olio, sale e pepe.
Preparazione:
Tagliate a pezzi il baccalà e tenetelo a mollo per un paio di giorni, cambiando l'acqua un paio di volte al giorno.
Fatte appassire dolcemente la cipolla in tre cucchiai d'olio. Aggiungete le prugne spezzettate, poi il baccalà, una grattugiata di pepe nero e quindi alzate un po' la fiamma. Dopo un paio di minuti aggiungete la passata di pomodoro e lasciate cuocere per una ventina di minuti, fin quando la consistenza del sugo non è più acquosa.

Io e sugar oggi a pranzo mangeremo invece minestrone.

7 commenti:

eulinx ha detto...

Domanda: il baccalà secco dove lo trovate??

L'aspetto è davvero notevole, sembra di sentire il profumo...

Sorrido perchè nella foto riconosco il sottpentola dell'Ikea e la carta da cucina dm! Sembra casa mia :)
Un saluto

dioniso ha detto...

Pronto - Supermercato Italiano - Eppelheimer straße, 34

Commento di Sugar: ammazza che occhio!

Ci hai preso in pieno. I piatti e la padella invece provengono dall'Italia.

Eulinx ha detto...

Buono a sapersi, grazie della dritta. Anche se Sean è troppo tedesco per cose come il baccalà (io ci vado matta!).

Be', una volta ingrandita la foto, non è difficile scovare i particolari. Specie quando sono cose che ho in casa anch'io, quindi mi sembrano subito familiari.
Comunque ora ho voglia di fare la scarpetta in quella padella :)

dioniso ha detto...

Ma Sean l'ha mai assaggiato il baccalà? Oppure non mangia proprio il pesce?
Ho anche altre due ricette molto buone: baccalà alla cacciatora (presa da mia madre) e baccalà alla veneziana (l'ho provato una volta a Roma al cul de sac senza conoscere il nome della ricetta, ho tentato con insuccesso di ricostruirla e finalmente ho scoperto il nome della ricetta, l'ho trovata su internet e l'ho personalizzata). La prossima volta che li cucinerò pubblicherò le ricette.
La scarpetta nella padella di solito a casa nostra è una mia prerogativa :-) Immagino che a casa vostra la prerogativa sia tua?

ubik ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
ubik ha detto...

certo che leggere queste cose alle 13:00 ora locale e' dura.
Comunque Dio'..aspetto notizie sulle ricette e se compro una digitale ti mandero' altrettanti piatti succulenti: coniglio caramellato al passito; pasta alle sarde con finocchietto selvatico; marbre' all'astice... e potrai continuare :-)
Per il resto come va? Ogni tanto mi sorprendo ad avere pensieri un po' preoccupati rispetto alle ultime cose che scrivi....
baci anche a Nonna Papera

dioniso ha detto...

ubik, ho cancellato il tuo commento e l'ho reinserito con una piccola modifica: I NOMI VERI SUR BROG NUN SE USANO! ;-)
Ma che è er marbre'?
Va abbastanza bene. Per quanto riguarda il lavoro qualcosa comincia a muoversi.
Da giovedì sera ho un po' di febbre. Nonna Papera non c'è più: l'ho lasciata. Al suo posto a coccolarmi e prendersi cura di me c'è ora sugar cane.
Salutaci ubikova.