domenica, giugno 03, 2007

Risotto al prosciutto e melone e pasta fatta in casa

Ieri abbiamo provato un piatto nuovo. Ho visto l'ultima parte della preparazione su RAI 1 mentre eravamo in albergo a Monaco e ho cercato di ricostruire la prima parte con un po' di fantasia.

Risotto con prosciutto, melone, mozzarella e menta.

Ingredienti: (per 4 persone)
350 g. di riso, 3 scalogni, 20 g. di burro, un cucchiaio d'olio, un litro di brodo vegetale, 1/2 bicchiere di vino bianco, 1 melone, 2 cucchiai di menta tritata, 150 g. di prosciutto, 2 mozzarelle, sale e pepe
Preparazione:
Mondate il melone, frullate più di metà della sua la polpa e tagliate a dadini il resto. Tritate gli scalogni, fateli appassire in un cucchiaio d'olio e 20 g. di burro, unite il riso e fatelo tostare. Sfumate poi con il vino e lasciatelo evaporare. Procedete unendo man mano il brodo necessario.
A metà cottura inoltrata incorporate il frullato di melone.
Tagliate le mozzarelle a dadini e soffriggete il prosciutto tagliato a listarelle in una padellina con un filo d'olio fino a renderlo croccante.
A cottura quasi ultimata aggiungete la mozzarella e mantecate, aggiungete il melone tagliato a dadini, regolate di sale e insaporite col pepe.
Prima di servire il risotto profumate con la menta e distribuite in superficie le listarelle di prosciutto.

Il risultato mi è piaciuto. A Zucchero è piaciuto un po' meno.

Giovedì scorso ho invece documentato la preparazione tradizionale della sfoglia per la pasta fatta in casa.



Qui c'è la fase del taglio delle fettuccine (chiamate sagne nel mio paese).
Il risultato finale è stato: fettuccine con gli asparagi selvatici dei Monti Lucretili. Aspragi che mio padre aveva colto la mattina precedente e che mia madre ci ha portato, insieme a chili di dolci fatti in casa con cui ha anche corrotto il personale di controllo dell'aeroporto di Ciampino.

21 commenti:

Stregazelda ha detto...

La preparazione della sfoglia fatta in casa ha un suo vero e proprio ritmo musicale. Da ascoltare con attenzione, è Bellissimo! Il risotto col melone mi lascia un pò perplessa, anche se di solito sono aperta a qualunque contaminazione...stavolta mi sa che mi fido di Zucchero...

ubik ha detto...

Travolgente la preparazione della sfoglia!!!
Vorrei arrivare a quei livelli.

Concordo con Zucchero e stregazelda: perplesso, molto perplesso. A proposito: ma la trasmissione di rai1 era per caso quella della Clerici, La Prova del Cuoco? In questo caso ribadisco la perplessità con forza.

Accidenti però la preparazione delle sagne.

dioniso ha detto...

Stregazelda, sì, è vero, mi è sempre piaciuto molto: è un po' ipnotico. È un ritmo ternario. Un 3/4: croma, pausa, croma, croma, croma, croma. Dario Fo dice che i ritmi del lavoro sono collegati con quelli dei movimenti di danza. Il ballo popolare del mio paese era il saltarello, che ha infatti un ritmo ternario.
Tu quoque!? :-) Il risotto col melone era buonissimo! ;-) Zucchero fa anche un risotto alla melagrana che io adoro.

ubik, ma allora è una congiura! Tutti contro il mio buonissimo risotto!
Ecco! Riaffiora il solito ubik delle rigide categorizzazioni!
Perché la trasmissione della Clerici non può proporre ricette interessanti? O solo quelle che provengono da Gambero Rosso e Cucina Italiana hanno il marchio "approvata da ubik"? ;-)

ubik ha detto...

Diciamo che la Clerici non è in cima ai miei ricettari. Anzi non lo è per niente...Altro che Gambero Rozzo: ho bandito pure quello per eccessivo snobismo.
Forse proveremo la tua ricetta...alla faccia dei pregiudizi

dioniso ha detto...

Bene, fatemi sapere.

Sebastiano ha detto...

Dioniso, sono sicuro che il tuo risotto era buonissimo!! Comunque mi pare di ricordare il risotto alla melagrana di sugar ed era buonissimo anche quello!
Ciao!!

dioniso ha detto...

Confermo. Il risotto alla melagrana sta una spanna sopra.

Stregazelda ha detto...

Concordo pienamente con ubik sulla clerici e sull'eccessivo snobismo del gambero rozzo (e simili). Sul risotto alla melagrana sono certissima che stia una spanna sopra. Una volta ho cucinato del pollo con la melagrana, una ricetta di origine persiana, ed era meraviglioso. Ma siete proprio una famiglia di buongustai! Bravi! Dioniso, io non sono dele tue parti ma adoro il ritmo e la danza, in tutte le sue forme. Perciò sono molto sensibile...

dioniso ha detto...

E dacci la ricetta allora! Cosí te la filmo ;-)
Di dove sei?

Anonimo ha detto...

Ah Dioni', e cambia post che non ce la faccio piu' a vedere riso melone e bacon... ;) chesso', un post sui remmini, no?

dioniso ha detto...

Prima di tutto quello non è "bacon", bensì italianissimo prosciutto ! ;-)
Secondo: il post sui remmini non lo vedrai mai!... Semmai su Remo Remotti
Terzo: e lo sto a prepara', e damme 'n attimo de tempo!
Baci e abbracci

dioniso ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dioniso ha detto...

... e comunque vi ci siete messi tutti a bistrattare questo mio povero risotto. Uno non può provare una novità che subito ti tarpano le ali:
conservatori gastronomici!! ;-)

Anonimo ha detto...

e vabbe', allora provochi e te la dico tutta: la versione di "summertime" cantata da micheluccio a janisse gli fa un baffo... tie'!

dioniso ha detto...

Se, ancora! Non si trova neppure su youtube!

Anonimo ha detto...

... e te credo, e' una rarita' da intenditori!

dioniso ha detto...

Che cosa? Il mio risotto? Eh, lo immaginavo, grazie per avermelo confermato! ;-)

Stregazelda ha detto...

ti darò volentieri la ricetta del pollo alla melagrana appena la ritrovo. Se poi vuoi venire a roma a filmarla ovviamente la cucinerò per te, e zucchero naturalmente! Potremmo fare una gara di cucina, senza vincitori e vinti però...

dioniso ha detto...

Affare fatto! Non ti preoccupare, non amiamo le competizioni.

pati ha detto...

voglio questa donna a casa mia!!! ;-)

dioniso ha detto...

Se vuoi te la presto per un po'. Tu la porti a visitare le Alpi e lei tu cucina ;-)