martedì, novembre 20, 2007

Anniversario a Lipari (da Filippino)

Domenica 9 settembre

È il nostro settimo anniversario. Passiamo la mattinata tra bagni, letture e punture di meduse. Dopo un pranzo in casa e un pisolino torniamo in spiaggia.
La sera festeggiamo: da Filippino ovviamente. Apprendo da uno dei proprietari che il ristorante possiede due barche e propongono solo il pesce pescato da esse.
Vengo a scoprire così che le aragoste vivono anche in alcune zone del mediterraneo, tra cui le Eolie. Io pensavo che fossero creature oceaniche. Quelle che si vedono nell'acquario stasera sono state pescate a Filicudi.
Prendiamo pasta con le sarde,
risotto al nivuro di siccia,
aragoste (erano proprio d'uopo lasciatemelo dire), caponata, sorbetto limone e more e mousse al limone. Tutto ottimo.
L'ammontare del conto non lo riporto ;-)

15 commenti:

Sebastiano ha detto...

Ciao, vedo dalla webcam del koenigstuhl che lassù ha nevicato... e in città? Copritevi bene, ragazzi! Qui oggi grigio e pioggia, che non mi invoglia ad andare in moto... Poco male, dato che lunedì (tre gradi la massima...) tornando a casa mi si è congelato un dito!! Forse un po' di auto mi fa bene!!
Ciao!

Sugar Cane ha detto...

Già da qualche giorno c'è la neve lassù. Giù in città si sono visti solo pochi fiocchetti per ora.
Certo il clima fa venir voglia di weihnachtsmarkt

dioniso ha detto...

Sebastiano, pensa che io mi ostino ancora ad andare ancora al lavoro in bicicletta. Nei giorni peggiori indosso:
maglietta della salute, camicia, maglione, felpa con cappuccio, giaccone di goretex, guanti, cappello di lana, cappuccio della felpa, cappuccio di goretex e sciarpa.
Pensa quanto voglio bene all'ambiente! Altro che Al Gore! Vorrei vedere come va al lavoro lui ;-)

Zucchero, ... e soprattutto di Glühwein! Ich freu mich schon darauf! :-)

Sebastiano ha detto...

Eh, sarebbe bello venire a fare un salto lassù a Dicembre!! Quest'anno la vedo improbabile, ma chissà...

ziomassimo ha detto...

Non vorrei passare per provinciale e campanilista, ma il mio amore per Roma è motivato anche dal suo clima temperato, qui anche il freddo è sornione. Adoro questa città esagerata che, a proposito di mercatini, attualmente si sta vestendo a festa per il Natale. A breve si compirà il consueto “pellegrinaggio” di famiglia a Piazza Navona per comprare le pecore per il presepe...

ubik ha detto...

Ti sono così vicino, Dioniso...Vista l'ostinazione da bici. Alla faccia di Al Gore.
A me il freddo piace (più del caldo se devo essere sincero). E se non fosse per Taranto il 7 dicembre (compleanno tutto salentino per "colpa" del Tribunale per i minori di Taranto) mi sarei fatto un giro a p.zza S. Croce tra le bancarelle di Heidelberg

dioniso ha detto...

Sebastiano, io mancherò quasi tutto il mese di dicembre. Il 5 parto per la Carolina del nord il 13 torno e il 15 riparto per il Lazio.

Ziomassimo, sì il clima di Roma è sicuramente molto mite.... però a me piace vedere ogni tanto anche la neve. È una passione che ho sin da bambino.

ubik, vabbè dai, puoi sempre consolarti con le cozze: che buone quelle del paese di tua nonna. Come si chiamava il paese? L'ho dimenticato

Eva Kant ha detto...

sono contenta di andare qualche giorno in puglia...
ho bisogno di sole!

dioniso ha detto...

Eva Kant, e sei sicura che ci sarà il sole?
Ieri sera abbiamo mangiato gli ultimi avanzi della zuppa.

ziomassimo ha detto...

Quaggiù tra l'Etruria, la Magna Grecia e la Gricia c'è sempre il sole!
Dice una vecchia canzone romanesca "...pure si piove pare che è sereno..."

dioniso ha detto...

quanno ar mattini roma s'è svejata pare un pavone quanno fa la rota pare na pennellata fatta d'arcobaleno pure si piove pare che è sereno..
gira e gira e fai la rota nun se deve mai fermà

È questa?

ubik ha detto...

il paese si chiamava Marittima

dioniso ha detto...

Marittima! È vero! Come si chiamava invece il paese arroccato più in alto?
Se ricordo bene lí vicino c'è anche il paese di Winspeare dal nome bizzarro di Depressa.

ziomassimo ha detto...

E già, la canzone è proprio quella. Sarà la vecchiaia, ma sto cominciando solo ora ad apprezzare vecchie canzoni della tradizione romanesca e anche napoletana, che avevo sempre snobbato.

dioniso ha detto...

Allora signifca che io sono vecchio da almeno una ventina d'anni ;-)

Scherzi a parte la canzone popolare romana mi è sempre piaciuta, così come quella napoletana e del sud Italia. Devo amettere che mediamente la canzone popolare del sud Italia è musicalmente superiore rispetto a quella romana per quanto riguarda tutti gli aspeti musicali: ritmo, melodia e armonia.