domenica, novembre 18, 2007

Zuppa di bieta, ceci e zucca - Risotto alla melagrana

Questa zuppa l'ho preparata per la prima volta domenica scorsa ispirandomi ad una ricetta della Cucina Italiana e modificandola un po'. È venuta bene: l'abbiamo usata per diversi pasti. Oggi ho voluto riprovarla aggiungendo un ingrediente molto comune in questo periodo: la zucca. È venuta meglio.

Ingredienti: (per 4 persone)
150 g di pasta da minestra, 600 g di bieta, 200 g di ceci secchi, 1/2 zucca, 100 g di cipolla, 80 g di carota, 50 g di sedano, 2 spicchi d'aglio, 2 foglie di salvia, timo, 1,3 l di brodo di carne, 80 g di parmigiano, 3 cucchiai d'olio d'oliva, sale e pepe.

Preparazione:
Lasciate i ceci in ammollo per almeno 8 ore. Cuoceteli quindi in pentola a pressione con un cucchiaio di sale ed un litro d'acqua per poco meno di 40 minuti.

Preriscaldate il forno a 200°, affettate la mezza zucca e infornatela per 30 minuti.

Eliminate la buccia dalle fette di zucca e riducetele a dadini.

Mondate la bieta, lavatela, scolatela.

Mondate il sedano, la cipolla, l'aglio e la carota. Tritateli insieme all'aglio, la salvia e il timo e fateli appassire in una pentola con 3 cucchiai d'olio.

Quando tutti gli odori si saranno appassiti aggiungete i dadini di zucca e un pizzico di sale.

Tritate grossolanamente la bieta, aggiungetela nella pentola, distribuitevi un pizzico di sale e fatela appassire mescolando ogni tanto.

Unite i ceci e il brodo bollente e fate cuocere per 35 minuti circa.
Aggiungete quindi la pasta, regolate di sale e lasciate cuocere per il tempo di cottura della pasta meno un minuto.

Condite quindi con olio a crudo, parmigiano, una generosa spolverata di pepe nero macinato fresco e gustatevi la zuppa. Noi ci siamo riscaldati le viscere gustandola per cena.

Abbiamo quindi concluso la cena con caldarroste e vino rosso.

Zucchero per pranzo invece mi ha preparato uno dei miei piatti preferiti: il risotto alla melagrana.

15 commenti:

Eva Kant ha detto...

buon giorno, Dioniso!
In un freddo lunedì mattina ho ricopiato la ricetta della vostra zuppa, comprerò gli ingredienti che mi mancano e la preparerò in settimana, mi fa una gola...mi ha riscaldato solo a leggerla!
Ieri ho preparato un ciambellone e le pizze...oggi, quando tornerò a casa per pranzo ne gusterò alcuni pezzettini rimasti
Buona giornata!

ziomassimo ha detto...

Leggere le vostre "cronache culinarie" è senza dubbio uno dei modi migliori di cominciare una fredda settimana e che rimette letteralmente in pace con il mondo. I piatti che realizzate sono anche belli, un vero piacere anche per gli occhi (purtroppo la percezione dei sapori e degli odori, in Rete non é ancora possibile).
Feuerbach asseriva che siamo ciò che mangiamo, e se ciò è vero si conferma che siete proprio delle belle persone!

dioniso ha detto...

Eva Kant, mi fa piacere! Mi raccomando, facci sapere come ti è venuta.

ziomassimo, grazie per il complimento.
Magari presto avremo i blogastronomici-gustolfattivi ;-) Che dici proponiamo l'idea a Blogger?

Anonimo ha detto...

crescenet is a Spam

dioniso ha detto...

Grazie anonimo. Sono un po' deluso però. Pensavo che la mia fama (o fame?) avesse raggiunto anche o Brasil. ;-)

melusina76 ha detto...

Slurp, quella zuppa sembra favolosa! E sarebbe anche la prima volta che gradirei la bieda in vita mia.
A proposito, ma dove la trovi in Germania??? Come si chiama?

dioniso ha detto...

Ciao Melusina, è andata bene la vcanza romana?
La bieta si chiama Mangold. La trovo al mercato vicino casa. Compro direttamente dai produttori. Non credo la si trovi nei supermercati.

Stregazelda ha detto...

La zuppa mi appare decisamente mooolto gustosa e tu e sugar siete dei tremendi tentatori!! Anche qui a Roma oggi è piuttosto freddo ma c'è un sole meraviglioso e l'aria limpida e tersa. Una bella zuppa è proprio quello che ci vuole.

Stregazelda ha detto...

Dioniso,
ma è vero che verrai nel lazio a dicembre? Fammi sapere che organizziamo un comitato d'accoglienza!

Sebastinho ha detto...

Este blog é realmente agradável. Eu estou com fome em seguida que leio todas estas receitas! Em Brasil, nós gostamos do alimento italiano muito!

dioniso ha detto...

Stregazelda. Sì effettivamente si potrebbe organizzare un incontro. Voi fin quando ci sarete?

Sebastinho, me hai feito sbelicar de risada ;-))

melusina76 ha detto...

Che nome buffo Mangold, me lo devo ricordare. Grazie.
La vacanzina è andata bene, farcita da un lieto sorpresone come hai letto sul mio post :-)

Stregazelda ha detto...

Non credo proprio che ci muoveremo per Natale, né di sede né fuori Roma...Si potrebbe organizzare qualcosa anche con eugenio e gennaro, sarebbe bellissimo!! Sugar non ti segue?

Sugar Cane ha detto...

io purtroppo non potrò partire alla volta dell'Italia prima del 21.
Comunque dovremmo (e il condizionale è sempre d'uopo) essere a Roma il 27.

dioniso ha detto...

melusina, si ho visto :-) Allora Mangold e Kicherherbsen eh! ;-)

Stregazelda, come già detto da Zucchero saremo insieme a Roma il 27. Io probabilmente verrò anche un altro giorno prima del 21.

Sugar cane, ciao zuccherì!