lunedì, gennaio 18, 2010

Avatar

Volendo usare la parte ipercritica dei miei tre neuroni potrei dire che è il solito fumettone americano pieno di effetti speciali, con i buoni e i cattivi immediatamente ben definiti, con i deboli che diventano forti, con la storia d'amore scontata. Invece la mia pancia, che è più vicina al bambino che è in me, mi dice che questa pellicola mi ha regalato quasi tre ore di piacevole evasione dalla realtà: mi sono commosso e affezionato ai buoni e sarei voluto diventare un pandoriano.

Per quanto riguarda dli effetti speciali posso dire che sono formidabili. A parte un documentario all'acquario di Genova, questa era la mia prima visione cinematografica in 3D e l'esperienza mi è piaciuta molto.

Il commento sottostante anticipa la trama!!!

Dopo la visione, discutendo della pellicola con Zucchero, oltre ai vari aspetti buonisti, ecologisti, anticapitalisti, antiimperialisti, pro-pellerossa, ecc., notavamo che forse il fatto che gli americani alla fine perdano è una novità in questo genere di pellicole.

7 commenti:

Sebastiano ha detto...

Ciao Rogge, devo ancora andare a vederlo, ovviamente in 3d. Qui finora è stato impossibile trovare posto al cinema, almeno per questo fine settimana. In ogni caso, lascerò a casa il mio io razionale, e manderò al cinema il bambino che è in me.
Questo bambino, per altro, sta morendo per l'impazienza!!

ziomassimo ha detto...

Io ancora non l'ho visto, ma ho letto delle critiche per una certa mancanza di originalità del soggetto, che sarebbero costate alla produzione perfino un'accusa di plagio, in quanto ci sarebbero molte analogie con la storia di "Pocahontas".

Qualche giorno fa invece siamo andati a vedere "il riccio" e devo dire che dopo aver amato il romanzo, non si può fare a meno di amare anche questo film. Veramente ben fatto ed emozionante, una delle poche volte nelle quali una pellicola, tratta da un libro, non delude rimanendo comunque all'altezza.

dioniso ha detto...

Ciao Rogge, con queste premesse il divertimento è assicurato.

ciao ziomassimo!
Boh! Pocahontas non l'ho visto, quindi non posso dire nulla in proposito.

Arimortis ha detto...

Bisognava titolarlo: La rivincita dei megapuffi!

dioniso ha detto...

:-)
Infatti, c'era pure Gargamella. ;-)

ziomassimo ha detto...

Pare che qui a Roma attualmente vedere "Avatar" sia quasi impossibile. Tanto è il successo che le sale cinematografiche, con il sistema delle prenotazioni, hanno il tutto esaurito per giorni.

dioniso ha detto...

Un successone! Siamo stati fortunati qui allora. Bè era pure una proiezione in lingua originale, magari per le proiezioni in tedesco è la stessa cosa pure qui....