lunedì, gennaio 25, 2010

Avventura glaciale notturna

Ieri sera eravamo a bordo del volo Ryanair: Roma Ciampino - Frankfurt Hahn delle 22. A Roma la temperatura era di 10°. L'aereo, con un po' di ritardo, è atterrato dopo la mezzanotte. Le piste di atterraggio erano tutte innevate.

È ormai dopo l'una quando siamo riusciti a raggiungere la macchina e a ripulirla dalla neve. Al che ho detto a Zucchero: vista la situazione non faremmo meglio a fermarci a dormire qui? Dopo un po' di considerazioni abbiamo deciso di partire.

Le strade intorno all'aeroporto erano coperte da almeno 10 cm di neve ghiacciata. Speravamo che dopo i 30 Km per raggiungere l'autostrada le cose sarebbero andate meglio, e invece la direzione che avremmo dovuto prendere era bloccata. Abbiamo quindi deciso di andare nella direzione opposta e di trovare un percorso alternativo. Alla fine abbiamo fatto quasi 180 Km viaggiando inizialmente a una media di 30-40 Km/h.

Abbiamo impiegato 3 ore e mezza arrivando a casa alle 4:30 del mattino. Non avevo mai fatto un'esperienza di guida così pericolosa. L'ABS e l'ESP si sono attivati diverse volte.
Per fortuna avevamo preso un giorno di ferie e oggi possiamo riposarci.

4 commenti:

fabio r. ha detto...

paurissima! di notte e con la neve? io sarei morto!

gianlu ha detto...

perchè non avevi opa.....
Sennò a 140 in un'ora saresti arrivato a casa....
;-)

dioniso ha detto...

Ciao fabio !
singolarmente il mio umore variava da momenti di strana euforia a momenti di terrore.

Ciao gianlu!
:-) Anche sulla neve?

gianlu ha detto...

soprattutto sulla neve.
;-)