martedì, ottobre 03, 2006

Onestà tedesca

Un paio di sere fa sono andato a rispondere al citofono. Era una signora sconosciuta che mi diceva di aver trovato il portafoglio di mia moglie. Me lo ha restituito totalmente intatto. Noi non ci eravamo ancora neppure accorti di averlo perso.
Quante sono le probabilità che una cosa del genere si verifichi in Italia?

6 commenti:

isadora ha detto...

Boh, io (italiana) se trovo un portafoglio lo riporto al proprietario e lo facevo anche quando vivevo a Bologna. In compenso in Germania mi è stato rubato il portafoglio già due volte, una delle due dalla borsa nell'armadietto del mio ufficio. Stesso dicasi per i copriruote (o come si chiamano) della macchina: sette anni a Bologna senza problemi, alla prima visita in Germania me li hanno rubati. Tutte cose soggettive, come vedi...

dioniso ha detto...

Sicuramente dipende molto dalle esperienze personali. A me finora in Germania hanno rubato solo la bicicletta, però l'avevo lasciato nel parcheggio della piscina senza chiuderla: era proprio un invito.
Per il resto ho sempre avuto buone esperienze per quanto riguarda l'onestà dei tedeschi.
Pure io (italiano) restituirei il portafoglio. Però la mia impressione è che in Germania questa pratica sia più frequente. Poi dipende pure dalle realtà locali che si vivono. Quando io parlo di Germania intendo Heidelberg, quindi una città piccola. Mi sembra di aver capito che tu viva a Stoccarda... magari lì la realtà è un po' diversa. Inoltre quando io parlo di Italia intendo Roma, quindi anche questa è una reltà un po' particolare nell'ambito delle città italiane, probabilmente diversa da quella di Bologna.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
alice ha detto...

a me l'hanno restituito il portafoglio con 100 euro, quest'estate. Ero in una spiaggia (ostia) vicino a Roma. E l'ho restituito un anno fa, telefonando alla proprietaria (c'era un biglietto da visita). Anche lei non se ne era accorta. Io non ci credo molto a "gli italiani sono ladri" e "quelli dell'Estero sono onesti".

dioniso ha detto...

Belle esperienze le tue.
Non avevo alcuna intenzione di voler dire: "gli italiani sono ladri" e "quelli dell'Estero sono onesti". Ho solo riportato un'esperienza e mi sono posto una domanda. Io, vivendo all'estero, vengo spesso a contatto con i pregiudizi nei confronti degli Italiani e cerco sempre di combatterli.
È bello sentire che ci sono persone come te e isadora che hanno avuto esperienze diverse.

ubik ha detto...

A me la stessa cosa mi e' successa a Ikea di Sesto Fiorentino. SSoldi compresi.