domenica, ottobre 29, 2006

Pasta con la pescatrice

Ieri abbiamo mangiato la pasta con la rana pescatrice: una mia crea-zione ;^)

Ingredienti: per 4 persone

600 g di pescatrice (anche lo scorfano va bene), 350 g di spaghetti o linguine, 10-15 pomodorini (sostituiti da 5-6 pomodori secchi per la versione invernale), due punghetti di capperi salati, 1 spicchio d'aglio, 1 cipolla rossa, 7 cucchiai d'olio, qualche fogliolina di maggiorana fresca, due foglioline di menta romana fresca, un pizzico di timo, qualche foglia di basilico (solo nella versione estiva), pepe rosa e/o nero.
Preparazione

Nella versione invernale mettete i pomodori secchi in ammollo in una tazza di acqua tiepida. Dissalate i capperi (di solito, dipendentemente dal livello si salatura, anch'essi con l'ammollo). Con un coltellino a punta private la pescatrice della pelle e della lisca centrale e riducetela a cubetti. Appassite a fuoco lento la cipolla (e i pomodori secchi spezzettati nella versione invernale) nell'olio. Quando la cipolla sarà appassita aggiungete l'aglio schiacciato e i capperi. Dopo un paio di minuti alzate la fiamma, aggiungete la pescatrice e salate. Lasciate cuocere per 4-5 minuti quindi togliete la pescatrice e fate fate addensare la salsa.
Aggiungete quindi le foglioline di menta romana, le foglie di basilico, i pomodorini tagliati in due (spolverandogli sopra un pizzico di sale), la pescatrice, la pasta cotta al dente e scolata, e saltate ancora per mezzo minuto (i pomodorini dovrebbero rimanere integri). Aggiungete infine una grattugiata di pepe rosa.

Oggi invece, visto che abbiamo ospiti, mangeremo di nuovo i cannelloni della scorsa settimana. Mentre scrivo nonna e bisnonna papera sono intente alla preparazione in cucina: ho già l'acquolina in bocca. Stavolta io ho contribuito solo con la pulitura del porcino.

2 commenti:

micheluccia ha detto...

questo blog sta diventando, come dire, cibo-orientato... anche in questo caso riconosco la padella :)

dioniso ha detto...

Si capisce che stavi per scrivere oriented e poi ci hai ripensato, eh?
Bè, meglio anglofili pentiti che recidivi ;-)