mercoledì, maggio 16, 2007

Il sopravvissuto

Sia Zucchero che io l'avevamo dato per spacciato. Mentre tutt'intorno era un gran germogliare esso languiva triste e solitario. Io avevo addirittura smesso di innaffiarlo, mentre Zucchero fortunatamente aveva continuato. E alla fine la sua tenacia è stata premiata da questa bella sorpresa!
In famiglia ci siamo abituati a consolarci con queste piccole gioie quotidiane.
Altre gioie ce le hanno date le semine di marzo. Qui potete vedere la piantina nata da un vaso in cui ho seminato sia una palma reale, i cui semi provengono dal Jardin Botánico de Cienfuegos, che un banano. Forse il prossimo anno scopriremo di che si tratta.
Qui invece potete vedere sia il famigerato peperoncino habanero che i peperoncini variopinti di Tropea, che si sono mostrati particolarmente prolifici.

9 commenti:

Sebastiano ha detto...

Secondo me è un banano... Comunque siete bravissimi anche come giardinieri!! Quando vi vengo a trovare mi farete provare l'Habanero? Così scoprirò perchè è "famigerato"!
Ciao!!

dioniso ha detto...

Te ne farò provare uno intiero, così mi saprai dire ;-)

Eugenio ha detto...

Sono amante del peperoncino piccante, soprattutto se calabrese, quindi conosco bene quello di Tropea. Non conosco, invece, l'habanero. Me lo farai assaggiare alla prossima visita in Germania.

dioniso ha detto...

Ma certamente Eugenio. Porta anche Gennaro così venite a cena da noi.

dioniso ha detto...

Menù: arrabbiata con habanero.

Eugenio ha detto...

Ok. Ti prendo in parola per la prossima missione in Germania.

dioniso ha detto...

Bene. Ti/vi aspettiamo. Nell'ultimo commento ho assunto che conoscessi Gennaro. Lo conosci effettivamente?

Euegnio ha detto...

Certo che lo conosco, per il ruolo che ricopro devo anche conoscere bene i compagni sul territorio.
Tra l'altro, è d'accordo a venire a mangiare il peperoncino. Ciao

dioniso ha detto...

Va bene. Fateci sapere.