martedì, marzo 15, 2011

Carnevale della Matematica #35

Il trantacinquesimo Carnevale della Matematica ha visto la luce ieri, 14 marzo 2011, su Pi greco quadro, il blog di Daniele Gouthier. Il tema è: "Di cerchi, di palle e di altre cose che rotolano. E che non rotolano".

Il mio contributo fuori tema è stato: "le contese che coinvolgono Cardano e Tartaglia: prima, seconda, e terza parte.

La prossima edizione, quella del 14 aprile 2011, sarà ospitata da Rudi Matematici.

Calendario con le date delle prossime edizioni del Carnevale

Pagina fan del Carnevale su Facebook

2 commenti:

paopasc ha detto...

Commento ot dioniso: qual è l'aria che si respira in Germania in merito alle centrali nucleari? visto che ne ha così tante e tante altre in costruzione /aggiornamento?
E poi, il governo o gli scienziati, sono credibili o è come da noi: 50 e 50?

dioniso ha detto...

Non ne ho ancora sentito parlare da persone che conosco. Sembra però che la manifestazioe a Stoccarda abbia raccolto un numero inatteso di parteciapanti. La differenza è che qui il governo ha mostrato subito una certa attenzione sia verso la reazione popolare che verso il tema stesso. La Merkel infatti ha tempestivamente deciso una moratoria delle sette centrali in aggiornamento. I verdi dicono che si dovrebbero chiudere del tutto. E forse hanno ragione.

Da noi invece abbiamo la Prestigiacomo che dice che le nostre centrali saranno molto più moderne e sicure rispetto a quelle giapponesi. Affermazione che a confronto le doti satiriche di Corrado Guzzanti impallidiscono.

In conclusione, il governo tedesco si preoccupa delle proprie centrali nonostante si trovino in un territorio la cui sismicità è pressoché nulla. Da noi invece, uno dei paesi più sismici del mondo, si va avanti. Conosci i versi de "I Muscoli Del Capitano"?

Ma capitano non te lo volevo dire,
ma c'è in mezzo al mare una donna bianca,
così enorme, alla luce delle stelle,
che di guardarla uno non si stanca.

E il capitano disse al mozzo di bordo
"Signor mozzo, io non vedo niente.
C'è solo un po' di nebbia che annuncia il sole.
Andiamo avanti tranquillamente".