domenica, febbraio 23, 2020

La corona-virus

– Babbu lo sai che c’è la coronavirus? Però solo a Roma. Qui non c’è.

– Ma veramente!? Babbu è stato a Roma. Quindi se l’è presa la corona – dice sagomando le mani a cerchio sulla testa.
– No, tu non ce l’hai. Sennò eri morto e vuomitavi.
– Ma prima vuomitavo e poi ero morto? Oppure prima ero morto e poi vuomitavo?
– Tutte e due.

lunedì, febbraio 17, 2020

I puntualissimi treni tedeschi

– Prenota quello che parte un’ora prima. Non si sa mai.
– Dici, eh? Con i treni tedeschi…

Lunedì mattina, 8:43, treno regionale tre minuti di ritardo.
– Beh, poco male. Ho 20 minuti per la coincidenza – pensa dando uno sguardo all’App delle ferrovie tedesche che mostra uno strano testo evidenziato in rosso: journey cancelled.

– Sarà un errore – pensa. – Un ICE soppresso?
Ma poi, guardando meglio durante il viaggio col regionale, nota anche proposte di treni alternativi per raggiungere l’aeroporto. Giunto in stazione decide di recarsi in biglietteria.
– Sì, quello delle 9:21 è stato soppresso – gli conferma l’impiegata. – il prossimo è alle 9:30. No, scusi. È stato soppresso anche quello. Il prossimo è alle 9:36.
– Due ICE soppressi? Come mai?
– Non ho informazioni a riguardo.
– E la mia prenotazione del posto a sedere? L'ho persa?
– Ehm, sì… aspetti. Forse posso rimborsargliela.

La vulgata nazionale vuole che le ferrovie tedesche siano per definizione migliori di quelle italiane.
Sarà la dea Fortuna che lavora sensi alterni. Ma quando ci troviamo in Italia troviamo sempre treni in buoni condizioni e in orario mentre quando siamo qui…
Per quanto riguarda la soppressione dei treni pare che sia una politica tedesca per migliorare le statistiche dei ritardi. In quanto i treni soppressi non risultano nelle statistiche.

#soloinitalia

Sullo stesso tema vedi:
Mezzi pubblici in Germania
Le proverbiali infrastrutture tedesche

Sull'attitudine "tutta nazionale a enfatizzare gli aspetti negativi della nostra vita collettiva"

venerdì, febbraio 07, 2020

Diventiamo veramente noi stessi superando noi stessi

“… Quello che è decisivo non è la concettualizzazione della trascendenza ma la sua esperienza. Soprattutto in quanto auto-trascendenza. È decisivo il superamento di sé. È decisivo avvertire un ideale come più importante di sé e il conseguente fargli spazio al proprio interno assegnando a tale ideale il posto d’onore. Quando ci si apre a questa idea più importante di sé l’io trova una direzione. Se non si apre rimane in balia della ridda di voci interiori come un mercato dove vince chi grida di più. Se invece lo fa acquisisce un’idea guida e raggiunge l’unificazione interiore. Qualcosa più importante dell’ego diviene la condizione di realizzazione dell’ego. Perché dell’ego senza questa dimensione ulteriore a sé non è più nemmeno ego, ma solo la confusione di tanti piccoli e contrastanti io. Sembra paradossale ma diventiamo veramente noi stessi superando noi stessi…”

Vito Mancuso da "La vita giusta: la coscienza e le quattro virtù cardinali"

venerdì, gennaio 31, 2020

Coronavirus 2019-nCoV

L'irrazionalità con cui si sta reagendo alla comparsa del Coronavirus 2019-nCoV, almeno stando al racconto dei media del nostro paese, è preoccupante.
Cercare di capire un po' meglio i dati relativi al contagio e alle possibili conseguenze può essere sicuramente utile.

Radio3 Scienza ne sta parlando da alcuni giorni.

Corsa al vaccino

31/01/2020
La corsa al vaccino contro il coronavirus della nuova epidemia

Livello 4

30/01/2020
Si chiamano laboratori di biosicurezza, quelli dove, in questi giorni, si analizzano campioni biologici di pazienti sospetti di aver contratto il coronavirus

Il coronavirus va di corsa

29/01/2020
I casi di coronavirus confermati sono più di seimila. Che cosa abbiamo capito finora di questa epidemia?

martedì, gennaio 28, 2020

Presentazione de "Il volo delle chimere" con la partecipazione di ADMO

La presentazione de "Il volo delle chimere" di dicembre a La Traccia è andata molto bene. Parte degli incassi derivanti dalla vendita del libro è stata devoluta all'ADMO. Qui sotto trovate il video della presentazione.